ARRIGO PERINI - 21.10.32 RIVA DEL GARDA:
 

Ricordare la figura di mio padre Arrigo scomparso il 29/09/2001 mi imbarazza e nello stesso tempo mi lusinga perchè lui è stato sicuramente un grande genio di creatività.

Con il classico "martello e tassello" è sempre riuscito a dare le forme che voleva alla lamiera, ed è stato un grande estimatore del classico "battilamiera", figura quasi scomparsa.



  Il percorso:

Il suo talento, gli ha permesso da giovane di costruire a mano autoveicoli dal primo coupè 600 ('55) allo spider ('60) ad un trenino (costruito con l'aiuto dei suoi dipendenti) per il lungo mare di Senigallia e successivamente per i giardini di Riva del Garda, fino ad arrivare a costruire nel 1966 un piccolo fuoristrada di nome Scoiattolo (con motore della Fiat 500) che aveva il privilegio di "arrampicarsi" e passare su qualsiasi strada di montagna. Nello stabilimento ex Caproni di Arco di Scoiattoli attraverso l'aiuto di 27 dipendenti ne vennero costruiti uno al giorno.

 

Visto il grande successo di questo modello, venne ampliata la gamma della produzione costruendo la versione "Super Scoiattolo", un veicolo dalle prestazioni notevolmente superiori, con una carrozzeria particolarmente aggressiva.

Sicuramente la sua creazione ebbe un grande successo, caratterizzando gli anni '60 a tal punto che era indispensabile avere degli aiuti con accesso a contributi e finanziamenti.

Questo però gli furono negati, perchè purtroppo sulla sua strada ha sempre trovato personaggi che non lo hanno aiutato nel far continuare, nonostante le molte richieste, la produzione di questa sua "creatura".

     

 




  Nascita delle Carrozzeria:
 
   

 

Nel 1983 fondò la Carrozzeria Perini F.lli che dall'87 si trasformò in ditta individuale.
In un moderno laboratorio di "Carrozzeria & Design", da anni continua il frutto del suo lavoro, la tradizione e l'innovazione, la cura del particolare ... continua la sua leggenda.

   

> back